16 Marzo 2024 Giornata Nazionale della Gentilezza

Dettagli della notizia

Consegna degli omaggi alle bambine e ai bambini nati nel 2023 e Consegna della maturità civica alle ragazze e ai ragazzi che hanno compiuto il 18° anno di età nel 2023.

Data:

14 Febbraio 2024

Tempo di lettura:

Descrizione

Il giorno 16 marzo 2024, alle ore 14.30, presso il Salone comunale Linda Gorret, è avvenuta la cerimonia di accoglimento dei nuovi nati e dei neo maggiorenni

È cosa gradita per gli Amministratori esprimere la propria vicinanza e presenza ai propri cittadini in un’importante tappa del percorso evolutivo personale di ognuno, ovvero la nascita e il raggiungimento della maggiore età.

L’evento si è svolto alla presenza del Sindaco Stefania Clos, dell’Assessore alla Gentilezza Gilberto Chenal, dell’ambasciatrice alla Gentilezza del Comune di Oyace Gianna Lisitano e del parroco Don Ivano Reboulaz.

Segue l’intervento del Sindaco che ha accolto i partecipanti.

Come ormai avviene da alcuni anni, il Comune di Oyace, che qui rappresento, aderisce all’evento che viene tradizionalmente proposto in occasione della Giornata Nazionale della Gentilezza ai Nuovi Nati.

L’Amministrazione comunale di Oyace ha voluto nuovamente aderire a questa iniziativa proposta dalla Rete nazionale della Gentilezza con lo scopo di dare un maggiore significato all’accoglimento dei nuovi nati e dei neo maggiorenni.

Quest’anno, oltre ad accogliere due piccoli nuovi nati, oggi qui presenti con le loro famiglie, accogliamo anche un neo maggiorenne che oggi non ha potuto essere qui con noi. Per questo motivo, queste parole di benvenuto, le consegneremo in una busta al giovane non presente, nonché ai genitori dei piccoli nuovi nati, che siamo coscienti di come vivano questo momento con inconsapevolezza.

In questa giornata l’Amministrazione comunale che rappresento con questa piccola cerimonia, intende consolidare l’appartenenza e il vostro legame con la comunità omaggiandovi, oltre che con le parole, anche con dei semplici doni.

Per i più piccoli questo momento vuole sottolineare l’ingresso nella comunità mentre per chi raggiunge il 18° anno di età, questo è un momento di passaggio, che si concretizza con il raggiungimento formale del potere di agire assumendosi la responsabilità piena delle proprie azioni, attraverso l’esercizio di un insieme di diritti e di doveri.
Il 21 marzo, ovvero la data a livello nazionale per celebrare la Giornata Nazionale della Gentilezza ai Nuovi Nati, fissa l’inizio della primavera che, per sua natura, è la stagione della rinascita.
La primavera segna la vita, quella vita che potremmo definire sia per i neonati e sia per i neo maggiorenni, una nuova vita. Siete voi, con l’ingresso nella comunità e nei momenti di passaggio della vostra vita, a rendere tangibile il nostro futuro.
Ogni anno dedichiamo ai partecipanti alla cerimonia una frase.
Quest’anno, per voi, abbiamo scelto una celebre frase di William Shakespeare di cui vi dò lettura “Non è nelle stelle che è conservato il nostro destino, ma in noi stessi”.
Quando nasciamo, tutti abbiamo delle carte con le quali giocare. Indipendentemente dall’ambiente nel quale si cresce e si vive, ricordate sempre che siete voi i soli padroni del vostro destino.
Le carte che la sorte mette nelle nostre mani includono assi, re e cavalli. Siamo noi a scegliere quale carta giocare, ed è attraverso il proprio cuore e le proprie capacità personali che ognuno di noi deve trovare l’energia per superarsi e guardare al futuro con speranza e voglia di vivere.
Il destino non è sempre pronto a presentare situazioni facili.
Tuttavia, ricordate sempre, che non c’è un motivo valido per arrendersi e lasciarsi trascinare dalle circostanze perché noi tutti abbiamo a disposizione un potere, che consiste nella forza di volontà che, usata con saggezza e onestà, può migliorare non solo la nostra vita ma anche quella di chi ci è accanto.
Ricordate sempre che questa vita è il tempo che ci è stato donato per essere felici.
Concludo, omaggiando i più piccoli con la tradizionale Pouette e il giovane neo maggiorenne con la Costituzione italiana e lo Statuto speciale della nostra Regione, che vi presenterà l’Assessore alla Gentilezza, e con delle simboliche chiavi, realizzate dalle bambine e dai bambini della nostra scuola, che vi presenterà l’Ambasciatrice alla Gentilezza.

L’Assessore alla Gentilezza Gilberto Chenal ha consegnato le Pouette pronunciando parole di sentimento per l’accoglimento dei piccoli nella comunità.

L’Ambasciatrice della Gentilezza Gianna Lisitano ha consegnato le simboliche chiavi realizzate dai bambini della scuola primaria di Oyace. L’Ambasciatrice ha avuto il piacere di dare lettura della prefazione del libro “Caffellatte sulla pelle”, nel qual è presente un significativo racconto scritto dalla giovane Gaia Zappia, a cui le casette dei libri presenti ad Oyace sono dedicate (La petite maison de Gaia). L’augurio dell’Ambasciatrice è quello di trovare sempre la forza per superare gli ostacoli che incontreranno sul loro cammino.

Ultimo aggiornamento: 19/03/2024, 16:00

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri