Antifonario di Oyace

Tre manoscritti in notazione gregoriana nella Valpelline, terzo volume della “trilogia dei manoscritti”, è stato presentato ad Oyace in occasione dei 400 anni della Chiesa di San Michele.


Descrizione

Il lavoro di ricerca curato da Sandro Di Tommaso, con la collaborazione di Raoul Dal Tio e di Rosito Champrétavy, dal titolo “Tre manoscritti in notazione gregoriana nella Valpelline” racchiude, al suo interno, l’antifonario di Oyace, unitamente alle Officiature mariane di Vignettes e al Manoscritto Ansermin.

Siamo nel XVII – XVIII secolo e questi tre manoscritti, redatti in una realtà geografica non molto ampia, rivelano l’esistenza di un patrimonio liturgico-musicale sparso in parrocchie e cappelle o in possesso di privati.

Il terzo volume della “trilogia dei manoscritti”, che segue quelli di Roisan e di Sarre, è stato presentato il 28 giugno 2023 ad Oyace, presso il Salone Linda Gorret, con la partecipazione del Coro Polifonico di Aosta.

L’occasione è stata un momento di festa: l’antifonario di Oyace risale al 1623, anno di fondazione della Chiesa di San Michele di Oyace che, quest’anno, compie 400 anni.

Non è mancato un momento conviviale per brindare a questo importante compleanno.

L’antifonario è custodito dal parroco Don Ivano Reboulaz e viene esposto nella chiesa durante alcune importanti celebrazioni.”

descrizione immagine
descrizione immagine
descrizione immagine
descrizione immagine

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri