Il Milite Ignoto

In occasione del centenario della tumulazione del Milite Ignoto, il Comune di Oyace ha riconosciuto la sua “paternità” e ha partecipato alle celebrazioni nazionali. Il Celva ha realizzato una targa commemorativa e prodotto un documentario sulla storia dei soldati valdostani.


Descrizione

Nell’anno del centenario della tumulazione del Milite Ignoto, nell’Altare della Patria di Roma, il Comune di Oyace, ha riconosciuto con orgoglio la “paternità” di quel soldato, voluto come “di nessuno” e percepito come “di tutti”, al punto da trasformarsi nella sublimazione del sacrificio e del valore dei combattenti della prima guerra mondiale e, successivamente, di tutti i caduti per la Patria.
Anche il gonfalone di Oyace, accompagnato dagli Alpini del Gruppo di Bionaz, ha sfilato per le strade di Aosta in occasione della celebrazione svoltasi il 4 novembre 2021.

Al fine di valorizzare in ognuno dei Comuni valdostani i luoghi espressamente dedicati alla memoria dei caduti di tutte le guerre e missioni di pace, il Celva ha realizzato e messo a disposizione di tutte le Amministrazioni delle targhe commemorative del centenario del Milite Ignoto. Ad Oyace la targa è stata posizionata nei pressi della Chiesa. Inoltre, con l’intento di ripercorrere aneddoti, racconti e alcune fasi salienti della storia dei soldati valdostani partiti per il fronte e dei monumenti a loro dedicati, dislocati nei vari Comuni della Valle d’Aosta, il Celva, con la collaborazione della Regione autonoma Valle d’Aosta, ha prodotto il documentario “Le Soldat”.

Per ogni informazione è possibile consultare il sito del Celva al seguente link ⇒ Milite Ignoto, Cittadino d’Italia

descrizione immagine
descrizione immagine
descrizione immagine

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri